Polemiche dopo stop del Salva-Roma. Marino: Da domenica blocco città. P.Chigi: Irritazione per toni

Roma, 27 feb. (LaPresse) - "Da domenica blocco la città. Quindi le persone dovranno attrezzarsi. Fortunati i politici del palazzo che hanno le auto blu, loro potranno continuare a girare. I romani, invece, non potranno girare fin quando la politica non si sveglierà". Lo dice il sindaco della capitale Marino a Mix24, il programma di attualità ideato e condotto da Giovanni Minoli su Radio 24, dopo la decisione di ritirare il decreto Salva-Roma, in scadenza il 28, per l'ostruzionismo di Lega e M5S. "I soldi che stanno in quello che voi giornalisti avete chiamato Salva Roma sono soldi delle tasse dei romani che devono essere restituiti ai romani. Non ce li hanno ridati, il Governo italiano ce li deve ridare, deve restituire a Roma ciò che è di Roma", ha aggiunto il sindaco. Poco dopo, però, palazzo Chigi ha espresso irritazione per i toni usati. Nel corso di una telefonata, il presidente del Consiglio Matteo Renzi, spiegano fonti della presidenza del Consiglio, non avrebbe mancato di sottolineare una certa "irritazione" per le parole usate, dal momento che non può essere imputato al nuovo Governo la responsabilità della decadenza del decreto. I tecnici del ministero dell'Economia, viene spiegato, sono al lavoro e un nuovo provvedimento potrebbe già essere varato in un consiglio dei ministri nella giornata di domani.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata