Pisapia: Rattristato dalle dimissioni del vice De Cesaris ma non ci perderemo

Milano, 17 lug. (LaPresse) - "Chi mi conosce sa che non sono attaccato alle poltrone. Fin dalle primarie ho detto che avrei fatto un solo mandato". A affermarlo, in un'intervista sulle pagine del 'Corriere della Sera', è il sindaco di Milano Giuliano Pisapia interrogato sulla possibilità di ricandidarsi per guidare Palazzo Civico. "Voglio ringraziare Lucia De Cesaris - aggiunge, in merito alle dimissioni del suo vice - per le cose importantissime che ha fatto, come il Piano del Territorio che concilia servizi, verde e sviluppo, il regolamento edilizio che mancava da decenni e il recupero di bellissimi quartieri e di zone degradate e inquinate. Ora ha fatto una scelta che mi rattrista ma che rispetto". Quello che conta, sostiene ancora il primo cittadino, è che a Milano ci sia "un clima straordinario, che è il risultato del lavoro collettivo dell'amministrazione che ha lavorato per una città aperta, solidale, efficiente, innovativa, sempre più internazionale e che coniuga pubblico e privato".

E se Pisapia preferisce non dare indicazioni sugli eventuali candidati alle primarie che saranno fatte prima delle prossime elezioni comunali, lancia piuttosto un appello al centrosinistra: "I diritti civili possono essere il terreno ideale per far ripartire il dialogo nel centrosinistra oggi profondamente diviso a livello nazionale, un terreno su cui il Parlamento è sovrano senza che ci sia il vincolo della maggioranza di governo. Renzi ha dimostrato di saper fare in fretta quando vuole. Forse - conclude il sindaco - ha capito che su questo terreno è possibile cominciare a ricostruire un'unità indispensabile".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata