Piemonte, assessore alla sanità si dimette, resterà consulente di Cota

Torino, 19 mar. (LaPresse) - Si è dimesso l'assessore regionale alla Sanità, Paolo Monferino. La decisione verrà ufficializzata domani. Monferino ha rimesso le deleghe al presidente leghista Roberto Cota, ma gli ha promesso che resterà nel suo staff non come assessore, ma come superconsulente a titolo gratuito, in particolare per quanto riguarda il bilancio. Monferino ufficializzerà e spiegherà domani i motivi della sua decisione, legata alla mancata - per ora riforma della sanità - che sarebbe ostacolata da alcune dinamiche politiche che "non fanno parte della mentalità" dell'ex assessore. Monferino si è sempre definito lontano dalle logiche dei partiti, e dalla politica stessa. Da ex imprenditore, aveva detto più volte, aveva accettato l'incarico offertogli da Cota dopo l'arresto e le dimissioni di Caterina Ferrero (Pdl), imputata al processo Sanitopoli, per lanciare la riforma sanitaria con un piano di accorpamento e razionalizzazione, che è stato ostacolato da più forze politiche.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata