Pena morte, Pannella abolizionista del secolo. Mattarella: Fu tenace
'Nessuno tocchi Caino' assegnerà oggi il premio postumo al leader dei radicali

"La decisione di conferire a Marco Panella, alla memoria, nell'anno della sua scomparsa, il titolo di 'abolizionista del secolo', rappresenta un riconoscimento che ne sottolinea l'impegno pluridecennale, carico di passione civile e di positive conseguenze sul piano dell'impegno internazionale contro la pena di morte".Queste le parole del capo dello Stato Sergio Mattarella, in un messaggio indirizzato all'associazione 'Nessuno tocchi Caino', che questo pomeriggio attribuirà il premio postumo al leader dei radicali recentemente scomparso, in occasione della presentazione del rapporto 2016 sula pena di morte nel mondo.

"La sua azione paziente e tenace - prosegue Mattarella - di tessitore di un filo che, lungi dall'esaurirsi nella dimensione politica nazionale, ne ha trasceso i confini, ha assunto un valore globale, appassionando alla difesa della vita e della dignità dei condannati cittadini e leader politici di tutto il mondo".

"Se oggi l'Italia costituisce - aggiunge il capo dello Stato - in Europa e nel mondo, una autentica avanguardia contro la pena capitale, ciò si deve anche alla costante riflessione condotta in seno a 'Nessuno tocchi Caino', di cui il tradizionale rapporto costituisce un risultato di elevato valore e indubbia valenza politica".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata