Pdl, tensione con polizia a Brescia per discorso Berlusconi. Un ferito

Brescia, 11 mag. (LaPresse) - Momenti di tensione in via Delle 10 giornate a Brescia, dove a pochi minuti dall'avvio del comizio dell'ex premier Silvio Berlusconi, alcuni manifestanti del Pdl sono venuti in contatto con alcuni giovani che protestavano. Sono volate parole grosse e c'è stato anche qualche spintone. E' quindi intervenuta la polizia che ha allestito un cordone con alcuni agenti in tenuta anti sommossa nel punto di ingresso alla piazza.

L'afflusso dei militanti del Pdl continua fra urla e insulti. La polizia sta allontanando ora i giovani contestatori. "In galera. In galera". Questo il coro che si sente nella centralissima via. Nel punto dove è stato allestito il cordone di polizia si trova anche il gazebo del Movimento 5 Stelle dove fino a pochi minuti fa c'era anche Rocco Crimi.

Un esponente di circa 45 anni del Pdl che arriva dalla sezione milanese di viale Monza del partito, intervenendo per mettere fine a un pesante diverbio, come tanti ne stanno avvenendo in questi minuti a Brescia, è stato aggredito e successivamente ferito allo zigomo destro. L'uomo denuncia di essere stato aggredito da 3 ragazzi in piazza Vittoria, a pochi metri da dove Berlusconi parlerà fra pochi istanti. Il ferito, che non ha voluto fornire le proprie generalità, si è ora allontanato. Ha riportato una ferita di circa 3 centimetri allo zigomo destro. Ha spiegato di essere intenzionato a presentare denuncia contro ignoti. I 3 ragazzi avevano circa 20 anni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata