Pd, vincono i conservatori: Zanda nuovo capogruppo al Senato

Roma, 19 mar. (LaPresse) - Luigi Zanda è stato eletto, per acclamazione, capogruppo del Pd al Senato. Il nome di Zanda era dato quasi per sicuro nelle ultime ore, dopo essere circolato tra quelli di Maurizio Migliavacca, Felice Casson, Giorgio Tonini. Una parte del partito, che voleva puntare sulle facce nuove, proponeva l'esordiente Laura Puppato, la terza faccia Pd delle primarie che avevano visto protagonisti Bersani e Renzi.

Proprio il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, stamane doveva incontrare i parlamentari a lui vicini, ma non si è presentato. I rottamatori si erano dati appuntamento in un hotel romano vicino alla stazione Termini per fare un'analisi della situazione politica e per cercare di indicare dei nomi per i futuri capigruppo.

Anche alla Camera non dovrebbe prevalere il rinnovamento: il più quotato è Roberto Speranza, portavoce del segretario del Pd Pierluigi Bersani alla primarie. I Renziani puntano invece su Matteo Richetti. La parte più innovatrice del Pd vedrebbe bene, come capogruppo a Montecitorio, Andrea Orlando oppure Marianna Madia. Altre componenti dei democrats pensano a nomi come Francesco Boccia o Emanuele Fiano e tra le donne Marina Sereni, Rosa Calipari, Alessia Mosca, Paola De Micheli. Queste ultime due dell'ala di Enrico Letta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata