Pd, Paolucci: Se Renzi fa proposta condivisibile dovrà accettare ruoli

Roma, 9 set. (LaPresse) - "Se Matteo Renzi nei prossimi giorni formalizzerà una proposta condivisibile di gestione unitaria del Pd area riformista deve, responsabilmente, rispondere positivamente ed accettare di assumere importanti ruoli nella direzione del partito". Lo scrive in una nota massimo Paolucci, vicepresidente delegazione del Partito Democratico al Parlamento europeo, ed esponente di Area riformista.

"Mi sembra superfluo sottolineare - ha continuato - che tale scelta non cancella miracolosamente le nostre differenze politiche. Sono certo - ha aggiunto - che nessuno nel Pd pensi che in segreteria nazionale per area riformista entrino dei valvassini".

"La straordinaria sfida di governo - ha proseguito - nella quale siamo tutti impegnati nel paese richiede un forte rilancio dell'azione autonoma del Pd. Non serve a Renzi, ai nostri governatori e sindaci un partito debole organizzativamente, chiuso e litigioso in tante regioni, assente politicamente".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata