Passera: Guai se perdiamo immagine di Paese con rigore conti pubblici

Como, 20 ott. (LaPresse) - "L'Italia in questi mesi, tutti insieme, è tornata credibile, al centro, a tutti i tavoli rilevanti. L'Europa si è sbloccata nella sua inadeguatezza dell'anno scorso e dei primi mesi di quest'anno, grazie al ruolo attivo e protagonista dell'Italia con Monti. Questo è legato a una combinazione credibile di riforme e di politiche di crescita. Il governo deve creare le condizioni di lungo termine per fare nuova impresa e fare impresa meglio. Guai a perdere l'immagine che ci siamo fatti di gente che non perderà più il controllo dei suoi conti pubblici". Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera a Cernobbio (Como), al forum dell'Agricoltura della Coldiretti. "Misuriamoci come classe dirigente certamente in Pil- ha proseguito Passera - ma anche in sostenibilità finanziaria, ambientale e creazione di posti di lavoro. Alla fine le classi dirigenti si misurano in pil, sostenibilità e posti di lavoro".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata