Padre Lombardi: La rinuncia di Papa Ratzinger non fu drammatica
"Era una decisione presa con totale responsabilità e quindi anche con serenità di fronte a Dio"

L'annuncio della rinuncia di Papa Benedetto XVI "non lo riesco a definire drammatico perché era una decisione presa con totale responsabilità e quindi anche con serenità di fronte a Dio". Lo ha detto il presidente della Fondazione Ratzinger, padre Federico Lombardi, in un'intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, alla vigilia del quarto anno dalla rinuncia di Papa Benedetto XVI.

"Lo sgomento - ha aggiunto padre Lombardi - è una sensazione che non ho assolutamente mai avuto. Del resto chi era vicino al Papa, negli ultimi mesi prima della rinuncia, si era reso conto che si sentiva giunto al limite delle sue possibilità per uno svolgimento normale e pieno del suo servizio". "Certamente - ha concluso padre Lombardi - Benedetto XVI ha fatto diventare reale quella che era semplicemente una possibilità. Con questo ha aperto una strada che può essere eventualmente percorsa dai suoi successori. Così se si dovessero trovare in una situazione analoga, liberamente davanti a Dio, potrebbero giungere ad una conclusione simile".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata