Padova, cade giunta comunale leghista di Massimo Bitonci
Si chiude la amministrazione comunale del Carroccio nella città veneta con la sottoscrizione delle dimissioni da parte 17 consiglieri davanti a un notaio.

Ieri notte è caduta la giunta leghista a Padova, guidata dal primo cittadino Massimo Bitonci con la sottoscrizione delle dimissioni da parte 17 consiglieri davanti a un notaio. La giunta è caduta, la guerra interna è finita. L'atto formale è stato sottoscritto da consiglieri di Pd, M5S, Forza Italia, Padova 2020, e altri che dai gruppi della maggioranza erano già passati al gruppo misto. Padova era la più grande città d'Italia governata dal Carroccio. Ora arriverà un commissario prefettizio che traghetterà l'amministrazione fino a nuove elezioni

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata