Pa, Dadone: Il mio obiettivo è prorogare le gradutatorie

Milano, 30 set. (LaPresse) - "Il mio obiettivo è prorogare le graduatorie. E farlo nella massima coerenza normativa e organizzativa. Abbiamo ereditato una scadenza davvero imminente, quella del 30 settembre 2019, senza poter intervenire con la dovuta tempestività, anche a causa della delicata fase di definizione del disegno di legge di Bilancio. Il confronto parlamentare è la nostra stella polare, così come lo è per il presidente Conte: per questo non ho intenzione di imporre alcun diktat ai colleghi che siedono al Senato e alla Camera". Lo scrive su Facebook la ministra della Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone. "Vogliamo con convinzione una soluzione che sia la più condivisa possibile, perché non si tratta di politica o di ideologie, ma di persone e del servizio che possono svolgere per questo Paese. Ecco perché puntiamo a una norma da inserire in un decreto in conversione, in modo che sia legge tra pochissime settimane e permetta di offrire anche una prima e concreta risposta al rischioso svuotamento delle amministrazioni legato a quota 100", aggiunge. (Segue)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata