Orlando: Le minacce non ci fermeranno, batteremo il terrorismo

Roma, 17 dic. (LaPresse) - "Non saranno queste minacce a fermarci, chi vuole seminare paura non raggiungerà il suo scopo. Non reagiremo chiudendoci, ma continuando a dialogare e a confrontarci". Lo scrive su Facebook il ministro della Giustizia Andrea Orlando, in merito alla busta a lui indirizzata contenente un messaggio con minacce di morte scritte in arabo e due proiettili di kalashnikov.

"Grazie alle tante persone, ai colleghi, ai tanti parlamentari e amici, ai moltissimi cittadini che in queste ore mi hanno trasmesso la loro solidarietà. Fa davvero piacere sentire questo calore e affetto. Un ringraziamento particolare - prosegue Orlando - lo devo alle persone che ogni giorno si occupano della mia sicurezza con sacrificio e dedizione, gli agenti della polizia penitenziaria che mi stanno accanto quotidianamente. Il nostro dovere è battere il terrorismo, difendendo i principi di libertà e uguaglianza che sono alla base della nostra convivenza civile", conclude il Guardasigilli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata