Operai Whirlpool incontrano Di Maio: "Non può pagare sempre il Sud"

Il ministro degli Esteri risponde: "Non esiste proprio, la fabbrica non chiuderà"

(LaPresse) "Chiudere la Whirlpool? Non accadrà". Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, ospite oggi del Giffoni Film Festival, al suo arrivo si è fermato con un gruppo di operai della Whirpool, giunti in bicicletta per incontrarlo. "Quello che hanno fatto alla fabbrica è inaccettabile, non ci fermeremo - hanno detto al Ministro - Non sappiamo più che dire alle nostre famiglie. Il 31 ottobre, la data della chiusura, si avvicina. Non può pagare sempre il Sud". "La faccenda non è conclusa - ha risposto Di Maio - Il ministro dello Sviluppo economico Patuanelli se ne sta occupando, martedì lo vedrò personalmente e gli solleciterò la cosa. La Whirlpool è per noi anche una battaglia di sovranità nazionale". (Gattordo)