Omofobia, Spadafora: "Bisogna lavorare sul piano culturale, una legge non basta"

Il ministro per le politiche giovanili sulla legge contro l'omofobia

(LaPresse) L'omicidio di Maria Paola, la ragazza uccisa a Napoli dal fratello perchè fidanzata con un ragazzo transgender, è solo l'ultimo di una lunga serie di episodi di omo e transfobia. Il ministro per le politiche giovanili Vincenzo Spadafora si è espresso sulla legge contro l'omofobia ancora in cantiere. "C'è già un consenso ampio e trasversale delle forze politiche", ha detto Spafora che ha poi concluso: "Ma dobbiamo lavorare anche sul piano culturale, perché anche una buona legge va aiutata da un percorso culturale".