Olimpiadi, Appendino: "Dobbiamo costruire un modello diverso e sostenibile"
Il Consiglio metropolitano di Torino ha dato il via libera unanime alla manifestazione di interesse per la candidatura del capoluogo piemontese alle Olimpiadi del 2026. La sindaca Chiara Appendino ha voluto chiarire che non si tratta ancora di una candidatura: "Il risultato che abbiamo raggiunto oggi - ha sottolineato - è prendere atto che c'è un interesse, che lo manifesteremo e lavoreremo perché si trasformi in candidatura". La prima cittadina ha poi aggiunto che si tratta di "costruire un modello diverso", che sia "sostenibile dal punto di vista economico, ambientale", "un cambio di paradigma"