Olimpiadi 2026, Grillo: "Sì a modo nostro". Ok da Consiglio metropolitano Torino
Appendino ha deciso di rimandare l'invio della lettera con la manifestazione di interesse della Città

Prove di ricucitura nel Movimento 5 Stelle sulla candidatura di Torino a ospitare i Giochi olimpici invernali del 2026. In campo è sceso anche Beppe Grillo, che ha scritto a Viviana Ferrero, una dei quattro consiglieri comunali - insieme a Damiano Carretto, Daniela Albano, Marina Pollicino - che ha fatto saltare lunedì la seduta, in cui era calendarizzata una mozione del Pd sull'argomento.

"Capisco i vostri dubbi, è giusta la preoccupazione di alcuni", ha rimarcato Grillo, ma bisogna "dimostrare la possibilità di fare le cose a modo nostro rispettando le nostre linee guida su ambiente, economia e sostenibilità". L'ala più movimentista dei 5 Stelle è contraria alle grandi opere e agli impegni che possano incidere sul debito, ma a favore del sì la sindaca Chiara Appendino ha come argomento che l'impatto economico e strutturale dovrebbe essere ridotto in virtù del riutilizzo degli impianti realizzati nelle valli torinesi per le Olimpiadi invernali del 2006.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata