Oggi il Cdm sul decreto Milleproroghe
Oggi il Cdm sul decreto Milleproroghe

Slitta l'aumento dei pedaggi autostradali. Sul tavolo dell'esecutivo anche il rinvio della riforma delle intercettazioni

Il Cdm si terrà questa mattina alle 10.30. A quanto si apprende, nella riunione sarebbe atteso il Milleproroghe, ma potrebbe spuntare anche il rinvio della riforma delle intercettazioni.

L'aumento dei pedaggi autostradali slitta fino "alla definizione del procedimento di aggiornamento dei piani economici finanziari predisposti in conformità alle delibere adottate dall'autorità di regolazione dei trasporti. Entro il 30 marzo 2020 i concessionari presentano al concedente le proposte di aggiornamento dei piani economico finanziari" il cui aggiornamento "è perfezionato entro e non oltr il 30 giugno 2020". E' quanto si legge nella bozza del decreto Milleproroghe.

 "La legge sulla prescrizione entrerà in vigore dal primo gennaio. Se ho vinto io? Non vivo il governo con queste dinamiche, ma se mi chiede se sono orgoglioso della misura, questo sì, ha affermato il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, intervistato a Circo Massimo su Radio Capital. Bonafede ammette che "continuano a esserci divergenze, ci siamo dati appuntamento al 7 gennaio per affrontare il tema ambiziosissimo della durata ragionevole dei processi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata