Nozze gay, Garofalo(Ncd): No equiparazione unioni, sì a diritti civili

Roma, 22 ott. (LaPresse) - "Sì al riconoscimento di diritti civili anche alle coppie dello stesso sesso. No all'equiparazione delle unioni civili al matrimonio". Lo dichiara il deputato Vincenzo Garofalo (Ncd) in una nota diffusa dall'ufficio stampa del partito. "E' giusto che dalla convivenza scaturiscano, se le parti lo vogliono, diritti e doveri - precisa Garofalo - ma non si può pensare di equiparare le unioni tra persone dello stesso sesso al matrimonio che è, e a nostro avviso deve restare, solo quello tra uomo e donna, perché solo dall'unione tra un uomo e una donna possono nascere i figli che quell'unione rappresentano. Fermo restando questo principio - conclude il deputato - siamo i primi a sostenere la necessità di riconoscere alle coppie omosessuali diritti e tutele che devono derivare dalla scelta di condividere la vita insieme".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata