Nord Corea, Razzi: "La figlia degli ambasciatori felicissima di tornare a Pyongyang"

"Se la figlia dell'ambasciatore nordcoreano a Roma è stata portata via con la forza? Sono tutte cazzate. La madre e il papà di questa ragazza sono scappati e hanno lasciato la figlia in ambasciata, perché è disabile. Vista la situazione, i responsabili dell'ambasciata l'hanno accompagnata all'aeroporto per rimandarla a Pyongyang dai nonni. Lei era felicissima. A me lo hanno detto i servizi segreti". Così l'ex senatore Antonio Razzi, intervenuto a Un Giorno da Pecora su Rai Radio1.