Nord Corea, Gentiloni: Grave violazione del diritto internazionale

Roma, 6 gen. (LaPresse) - "Se confermato, il test nucleare realizzato stamani dalla Corea del Nord rappresenta una grave violazione del diritto internazionale e delle pertinenti risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite e una seria minaccia alla pace e alla sicurezza internazionali e regionali". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, in una nota in cui condanna la violazione e "chiede alla Corea del Nord di conformarsi ai suoi obblighi internazionali". Nelle prossime ore, si legge, il ministro avrà una conversazione telefonica con l'omologo giapponese Fumio Kishida, "per discutere delle necessarie reazioni della comunità internazionale a questa provocazione, di cui viene investito oggi stesso il Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata