Nato, Di Maio: Nostra posizione è andare oltre, non uscirne
La precisazione del vicepresidente della Camera ed esponente M5s

 "La nostra posizione sulla Nato, inclusa quella di Manlio Di Stefano, è sempre stata coerente: andare oltre la Nato, non uscire dalla Nato". Così Luigi Di Maio (M5S), a margine di un evento alla Camera, sul ruolo dell'Alleanza atlantica, dopo il post di ieri di Manlio Di Stefano.   "In questo momento siamo dei pazzi a portare le nostre truppe al confine con la Russia - sottolinea Di Maio - e questo non è un dibattito che abbiamo scatenato noi, l'ha scatenato il presidente degli Stati uniti d'America, anche lui in dubbio su la Nato così com'è".

Per il vice presidente della Camera, "noi, nel nostro piccolo, siamo stati dei precursori a livello planetario", anche perché "la Nato in questo momento, come vi dicevo, vuole portare truppe al confine con la Russia: noi crediamo che, in un'ottica di lotta al terrorismo e di pace tra potenze militari, non è indicato fare questa cosa, è da folli". Bisogna quindi "rivedere l'impegno dell'Italia nella Nato" e "ci fa piacere che anche Trump venga su questa linea".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata