Nasce coordinamento di centrodestra contro referendum e Italicum
Iniziativa di Fi, Lega, Cor, Idea, FdI e Gal

Nasce un coordinamento dei parlamentari del centrodestra e di altri gruppi per l'organizzazione congiunta della campagna referendaria per il no. È questo l'esito della riunione dei gruppi del Senato di centrodestra alla riforma costituzionale. "Dal confronto - spiegano i senatori in un documento redatto nel corso dell'assemblea - è emersa l'unanime preoccupazione circa gli effetti deleteri che la riforma costituzionale Renzi-Boschi, l'Italicum e il loro combinato disposto produrrebbero sul funzionamento della nostra democrazia, e si è stabilito di promuovere una proposta congiunta per un nuovo e diverso sistema di voto che consenta di coniugare le ragioni della rappresentanza con quelle dell'efficienza e della stabilità di governo". Si è deciso inoltre - spiegano i senatori di Fi, Lega, Cor, Idea, FdI e Gal - di accompagnare la campagna per il no "con una proposta di riduzione del numero dei parlamentari e semplificazione dell'iter legislativo che renderebbe il percorso di approvazione delle leggi molto più rapido, chiaro e veloce di quanto non accada con una riforma contorta che ha complicato invece di semplificare". "Una volta sgomberato il campo dal pasticcio targato Renzi-Boschi - concludono - questa proposta potrà essere approvata velocemente,áanche con la convergenza di altre forze politiche". L'iniziativa intergruppo sarà coordinata dai senatori Cinzia Bonfrisco, Paolo Romani, Mario Mauro, Roberto Calderoli, Gaetano Quagliariello, Laura Bignami.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata