Napolitano: Sistema sanità pubblica segno civilità, non regredire

Roma, 11 dic. (LaPresse) - "Il disegno del servizio sanitario nazionale è andato anche al di là del dettato dell'articolo 32, quando si dice che bisogna prestare cure gratuite agli indigenti. Non dobbiamo regredire e abbandonare la scelta". Così il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, intervenendo alla presentazione della 'relazione sullo Stato Sanitario del Paese', nella sede del ministero. In questo momento di crisi, ha continuato, "è giusto chiedere ai cittadini che possono di più, di dare un maggiore contributo al servizio sanitario pubblico in ragione delle loro capacità economiche".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata