Napoli, Lavitola ai domiciliari per tentata estorsione a Berlusconi

Napoli, 23 mag. (LaPresse) - Valter Lavitola lascia il carcere. Il tribunale del riesame di Napoli ha concesso i domiciliari all'ex direttore de 'L'Avanti!' nell'ambito del procedimento che si era concluso in primo grado con una condanna a 2 anni e 8 mesi per tentata estorsione ai danni di Silvio Berlusconi. "Ora stiamo aspettando che venga dotato di braccialetto elettronico per il controllo a distanza", spiega il suo avvocato, Gaetano Balice. "E' sempre stata adottata una condotta processuale leale - ha aggiunto il legale - quindi a mio parere non ci sono esigenze di custodia cautelare. Questo è il primo passo per ritornare il libertà".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata