Muraro: La giunta Raggi è stata commissariata da gruppi affaristici
E su Berdini, dimessosi ieri, dichiara: "Avrebbe dovuto lasciare immediatamente: quello che ha detto è imbarazzante e falso"

"C'è all'opera un gruppo trasversale di affaristi dentro e fuori il Movimento. L'ho capito dall'interno. Un'esperienza che mi ha aperto gli occhi. Per questo dico agli attivisti 5 Stelle: io ho fatto da scudo umano, voi svegliatevi prima che sia tardi". Questo l'avvertimento dell'ex assessore all'Ambiente di Roma, Paola Muraro, che, in un'intervista alla Stampa, rivela: "Fino a Natale era solo Virginia. C'era forte sintonia. Poi il suo commissariamento s'è compiuto. Mi pare provata. Se potessi le direi: sii te stessa, slegati. I romani hanno votato te, non Casaleggio".

Sul caso dell'assessore Berdini, dimessosi ieri, Muraro dichiara: "Avrebbe dovuto lasciare immediatamente: quello che ha detto è imbarazzante e falso. La sindaca non è fragile, inadeguata e senza personalità, come i dissennati comunicatori del Movimento la fanno apparire. Ho assistito a telefonate con i vertici in cui troncava la conversazione dicendo: 'La sindaca sono io'".

LEGGI ANCHE Roma, Berdini si dimette. Ma M5S riscopre unità attorno a Di Maio

DI MAIO: BERDINI ABBIA CORAGGIO DI NON DIFFAMARE E BASTA. Sull'addio dell'assessore torna anche Luigi Di Maio, che, intervistato a UnoMattina, afferma: "Io sono molto sereno: tutti i dossier sull'urbanistica di Roma vanno avanti, tra i quali la trattativa sullo stadio. Mi spiace soltanto per questa cosa che è già accaduta nella storia del M5S: finché si sta dentro, sono tutti pronti a portare avanti la battaglia del Movimento, appena escono fuori cominciano sempre a dire che si è persa la legalità, che il Movimento ha perso la legalità. Ognuno fa la sua parte nella giunta. Quando si va via dalla giunta, si abbia almeno il coraggio di dire le cose buone fatte e non diffamare soltanto". "Vedo tante interviste di quelli che fuoriescono dal Movimento. Quando stanno dentro, vengono ignorati e demonizzati, appena escono fuori sono santificati e addirittura ricevono le prime pagine dei giornali", rincara Di Maio.

LEGGI ANCHE Stadio Roma, Raggi: Per ora non c'è accordo, no a colata cemento

Di Maio ha aggiunto: "L'assessore Muraro è sempre stata demonizzata mentre stava nella nostra giunta, poi si è dimessa in seguito all'indagine in cui è coinvolta - io ho apprezzato il suo gesto - e guadagna la prima pagina... Io non rispondo a queste accuse, sono le stesse che ci fanno da sette mesi. Questa città stiamo cercando di rimetterla in piedi, ma fatecelo fare. Anche il presidente Usa ha perso pezzi e anche il sindaco di Firenze ha dovuto fare un rimpasto di giunta, solo che non si parla di 'caos Firenze' mentre si parla sempre di 'caos Roma'".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata