Mose, arrestato Milanese per corruzione, sequestrati 500mila euro

Venezia, 4 lug. (LaPresse) - La guardia di finanza ha arrestato Marco Milanese per corruzione nell'ambito dell'inchiesta Mose. Milanese, ex deputato Pdl, era consulente dell'ex ministro dell'Economia Giulio Tremonti ed è stato coinvolto anche in altre inchieste. Risultava già indagato per presunti favori agli ex vertici del Consorzio Venezia Nuova.

In un passaggio della nota diffusa dalla procura di Venezia si legge che oltre ad aver "dato esecuzione all'ordinanza della custodia cautelare in carcere nei confronti di Milanese", "Il gip ha emesso a carico dell'indagato il sequestro preventivo per la somma di 500mila euro" di tangenti che secondo la procura di Venezia sarebbero state "consegnate a Milanese tra l'aprile e il giugno 2010, in virtù del ruolo di Consigliere politico del l'onorevole Giulio Tremonti, all'epoca ministro dell'Economia al fine di far ottenere al consorzio Venezia Nuova finanziamenti inizialmente esclusi dalle delibere del CIPE dell'anno 2010".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata