Monti vola a Berlino per rassicurare Frau Merkel e Bundesbank

Roma, 29 ago. (LaPresse) - Questa è una settimana all'insegna degli impegni europei per il presidente del Consiglio, Mario Monti, che ieri è stato ricevuto, a Bruxelles, dal presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso. E' stato fatto il punto sulle questioni economiche ed europee in generale. Oggi Monti, incontrerà, a Berlino, la cancelliera tedesca, Angela Merkel per la quarta volta dall'inizio del mandato, e martedì prossimo il vertice a Villa Madama a Roma, con il presidente francese, François Hollande.

Monti vola a Berlino per rassicurare la Merkel sulla situazione dell'Italia ma il il "focus della discussione sarà la situazione nell'eurozona e la crescita economica in Europa". Sul tavolo c'è, probabilmente, anche il Memorandum of undestanding, quello che ogni Paese dovrà sottoscrivere per poter attingere alle risorse del Fondo Salva-Stati visto che dopo la Spagna potrebbe toccare anche all'Italia fare tale richiesta. Dunque uno dei nodi che potrebbero essere affrontati domani da Monti è anche quello di attingere all'Esm (European Stability Mechanism, Meccanismo di Stabilità europea), se la Corte Costituzionale tedesca, il 12 settembre prossimo, lo giudicherà compatibile con la legge nazionale.

Inoltre sul tavolo europeo ci potrebbe anche essere un altro nodo: gli acquisti di titoli a breve scadenza da parte della Bce. Il 6 settembre prossimo, infatti, il board della Banca centrale dovrà deliberare proprio su questo punto, valutando la trasparenza e scadenza degli acquisti. Dopo il pranzo con la Merkel e la conferenza stampa congiunta, il premier italiano incontrerà anche il presidente del Parlamento tedesco Norbert Lammer. L'agenda europea di Monti, continuerà, salvo sorprese, con l'incontro, a Villa Madama a Roma, con Francois Hollande, il 4 settembre prossimo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata