Monti vede i centristi su liste a sostegno dell'agenda

Roma, 28 dic. (LaPresse) - Il premier Mario Monti vede i centristi che appoggiano la sua agenda per definire la questione delle liste. Secondo quanto si apprende il presidente del Consiglio, insieme al ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera el leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini è uscito da Montecitorio intorno alle 13. I tre si sono recati in un altro luogo per dare il via a una riunione riservata, alla quale prenderebbero parte anche Fli e Italia Futura.

In un primo momento la riunione sembrava dovesse svolgersi presso la Comunità di Sant'Egidio, di cui è fondatore il ministro Andrea Riccardi, tra i più vicini al premier. Ma non è stato così. "Non è qui e non era neanche programmato", dice uno dei responsabili davanti alla porta, smentendo le indiscrezioni di stampa. Dentro la consueta attività di aiuto ai più deboli, fuori la calma delle feste natalizie. Smentita che ha provocato qualche delusione. Turisti e romani, passando nei pressi, chiedono se stia per arrivare il premier. Una signora, sui sessanta, con le buste della spesa, ferma i cronisti, per informarsi, e delusa si allontana dopo aver scoperto che non arriverà. Anche una coppia di Bari, in visita turistica a Roma, abbandona la piazzetta sulla quale si affaccia l'ingresso della comunità, dopo aver atteso un po'. I due, spiega lei, una signora bionda sulla cinquantina, avevano persino modificato il percorso della giornata di visita tra i monumenti, per vederlo. Ma sono rimasti delusi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata