Monti: Ue meglio Asia e Usa ma accusata

Aix en Provence, (Francia), 8 lug. (LaPresse) - "Negli ultimi 15 anni la posizione dell' Unione europea sulla scena mondiale ha un ruolo più importante, perché il mondo chiede piu Europa. I nostri amici americani e asiastici si lamentano della capacità dell'Europa nel gestirsi. E in questo momento l'Europa non è in grado di gestire il suo enorme potenziale nel processo di globalizzazione. Siamo un po' timidi e non contribuiamo in modo adeguato alla gestione della globalizzazione. Siamo stati inventori della globalizzazione, eppure l'Ue è un po' carente nella gestione delle dinamiche mondiali". Lo ha detto il premier Mario Monti alla conferenza degli economisti, da Aix en Provence, in Francia.

"Per quanto concerne la gestione dei redditi, del welfare e la gestione dei capitali siamo stati- ha affermato Monti - un po' carenti, ma ora non riusciamo più a gestire le asimmetrie all'interno della Ue. Per questo ci troviamo in una situazione paradossale: disponiamo forse della migliore condizione macroeconomica aggregata, però parliamo sempre delle differenze e continuiamo a proiettare un'immagine che preoccupa gli americani e gli asiatici. L'Europa sembra essere sempre sul banco degli imputati".

"Continuiamo a erodere il processo di integrazione. Rischiamo un passo indietro.Risulta sempre più difficile risultare credibili. Sono un po' perplesso- ha aggiunto Monti- sul processo di integrazione unicamente basato sulla Eurozona".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata