Monti: Candidati mia lista saranno vagliati da me, martedì i nomi

Roma, 6 gen. (LaPresse) - I candidati della lista Monti provenienti da Italia Futura, così come da altri percorsi, saranno "vagliati uno per uno da me". Lo ha detto il premier uscente Mario Monti, in una intervista a SkyTg24, annunciando che le candidature saranno annunciate "nei prossimi giorni, non so se martedì".

"SPERO ANCORA PER PASSERA". Monti si è detto fiducioso di poter avere ancora Corrado Passera in lista. "Spero che non sia scritta la parola fine" sulla questione, ha detto, spiegando che "Passera ha preso una posizione rigida sulla questione della lista unica alla Camera". "Va bene - ha detto - sentire l'elitismo della società civile, ma io non lo sento fino al punto da escludere forze politiche serie che si sottopongono agli stessi criteri". Comunque, ha concluso, "non ho subito un dictat, io sono convinto che sia meglio così".

"NON VOLEVO IL MIO NOME SULLA LISTA". "Avrei preferito - ha spiegato Monti - non figurasse il mio nome" sulla lista "però tutto era nato perché accettassi di candidarmi sulla base dell'agenda Monti. Purtroppo - ha aggiunto - era l'unico elemento connotante".

"IMU VA MODIFICATA". Il premier è tornato a parlare della questione dell'Imu: "L'Imu - ha detto - è un frutto del precedente governo" che si è impegnato a reintrodurla negli accordi con l'Ue "senza specificare" se la tassa sarebbe stata imposta anche sulla prima casa. L'imposta, comunque, ha annunciato, "va modificata. E il gettito va dato maggiormente ai Comuni". E poi ha ammonito: "Occorre fare molta attenzione con le promesse fiscali. La pressione fiscale va ridotta ma non vanno fatte promesse non mantenibili".

"ALITALIA ITALIANA? NO AI DOGMI". Monti è intervenuto anche sul problema di Alitalia, sulla quale secondo indiscrezioni di stampa ci sarebbe un nuovo interesse di Air France: "Non ci sono posizioni astratte o dogmatiche" sulla questione dell'italianità di Alitalia, ha detto. "Recentemente - ha ricordato - in Avio è intervenuta General Electric con impegni molto seri sul mantenimento dell'italianità del polo spaziale. Si tratta - ha aggiunto - di vedere industrialmente cosa ha senso". Rispetto al tema della italianità, comunque, "bisogna vedere quali sono le alternative, quali sono le prospettive economiche finanziarie".

"GAY? SU QUESTI TEMI OPINIONI DIVERSE". "La dignità della persona va profondamente rispettata". Così ha risposto a una domanda circa il fatto che gli omosessuali debbano avere gli stessi diritti degli altri cittadini. "Questi - ha aggiunto - sono temi importantissimi, magari anche più importanti delle riforme economico-sociali. Il criterio della unificazione delle nostre forze è stato un altro: le riforme economico-sociali per la crescita. Su questi temi, che sono non meno importanti ma meno urgenti, ci sarà un grande ruolo del Parlamento dove ci saranno anche opinioni diverse come è naturale".

"SI' AL CONFRONTO TV CON BERSANI E BERLUSCONI". Monti ha accettato poi l'invito di un confronto elettorale televisivo a tre su SkyTg24 con Pier Luigi Bersani e Silvio Berlusconi: "Con piacere e sarò onorato nell'essere a fianco a questi veri politici".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata