Mondragone, Caldoro: "Dissenso costruito e violento"

Il candidato del Centrodestra alle Regionali in Campania: "Emblema della mancata trasparenza"

"La vicenda di Mondragone è l'emblema della mancata trasparenza. La violenza e l'organizzazione di un dissenso che impedisce a un leader politico di parlare non è un problema di solidarietà a una persona, è un principio". Lo ha dichiarato Stefano Caldoro, candidato per il Centrodestra nella corsa alla presidenza della Regione Campania, ha tenuto la sua prima conferenza stampa che apre ufficialmente la campagna elettorale. "Si tratta di un dissenso costruito e violento senza alcuna trasparenza", ha ribadito Caldoro.