Molise al voto: sfida M5S-centrodestra con riflessi nazionali. Affluenza al 52,16%
Urne aperte dalle 7 alle 23, poi lo spoglio

Sono terminate alle 23 le operazioni di voto in Molise per le elezioni regionali. Una consultazione che ha assunto, con il passare dei giorni, un'importantissima valenza nazionale e i risultati avranno ripercussioni sulla formazione del governo. Non a caso nella campagna elettorale della più piccola delle Regioni a statuto ordinario si sono impegnati in prima persona i leader delle principali forze politiche, da Matteo Salvini a Luigi Di Maio, da Silvio Berlusconi a Maurizio Martina.

Sono 331mila i molisani, di cui 78.025 residenti all'estero, chiamati a eleggere il successore del governatore Paolo Frattura del Pd. In lizza Andrea Greco (M5S), Donato Toma (centrodestra), Carlo Veneziale (centrosinistra) e Agostino Di Giacomo (CasaPound). L'affluenza alle 23 è stata del 52,16%. Alle regionali del 2013 alla fine la percentuale si era attestata al 61,63%.

Alle 19 il dato era fermo al 38,98%. Molto alta l'affluenza a Campobasso con il 20,59%, a Venafro con il 20,79%, Termoli il 18,69%. Fanalino di coda Isernia con il 17,65%.

La posta in gioco è alta soprattutto per Movimento 5 stelle e centrodestra. Si parte dai numeri del 4 marzo: M5S con il 44,79% e 78 mila voti, centrodestra 28,9% e 51 mila voti. In mezzo l'incognita del centrosinistra, che riparte dalla Caporetto del 18,1% con 31 mila voti. Un abisso rispetto al 2013, quando il presidente uscente Frattura ne raccolse 85 mila. Adesso bisognerà vedere se i pentastellati riusciranno a consolidare il risultato o se la situazione si evolverà.

In ogni caso peseranno quegli 8 mila voti di sinistra che il 4 marzo si sono sparpagliati tra Leu, Pap e Pci. Per quanto riguarda il centrodestra, la Lega riparte dall'8,67% e 15 mila voti delle politiche e non fa mistero di puntare a fagocitare Forza Italia. La coalizione schiera il commercialista Toma, appoggiato da 180 candidati e nove liste. Solo 20, invece, i candidati della lista M5S per Greco, 33 anni, di Agnone, e 100 per le cinque liste che appoggiano il candidato di centrosinistra Veneziale, assessore uscente del Pd

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata