Ministra Giannini ad Auschwitz con 200 studenti per 'Viaggio Memoria'

Roma, 16 gen. (LaPresse) - Il 18 e 19 gennaio la ministra dell'Istruzione Stefania Giannini volerà in Polonia con 200 ragazzi delle scuole superiori per visitare il campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau. Il 'Viaggio della Memoria', che quest'anno coincide con il settantesimo anniversario della liberazione del campo, è organizzato dal ministero dell'Istruzione, in collaborazione con l'Ucei (Unione delle comunità ebraiche italiane), e coinvolge gli studenti che si sono distinti per le loro attività sul tema della Shoah. Al viaggio prenderanno parte il presidente dell'Ucei Renzo Gattegna, il presidente dell'Assemblea rabbinica italiana e rabbino capo di Genova Giuseppe Momigliano e il professor Giovanni Maria Flick, presidente onorario del Museo della Shoah di Roma, già presidente della Corte Costituzionale. Sami Modiano e le sorelle Andra e Tatiana Bucci, sopravvissuti al campo di sterminio, ancora una volta metteranno la loro testimonianza a disposizione degli studenti italiani.

"Duecento ragazzi - ha sottolineato la ministra Giannini - potranno ascoltare dalla voce dei sopravvissuti il racconto di una pagina della nostra storia recente che non dobbiamo e non possiamo dimenticare, soprattutto in un momento delicato come quello che stiamo vivendo oggi a livello internazionale. A Sami Modiano e alle sorelle Bucci rivolgo un forte ringraziamento per l'importante opera di testimonianza che svolgono ogni anno, riportando le vicende di cui sono stati protagonisti ai nostri ragazzi".

"Il Miur e la scuola italiana - ha concluso la ministra - sono fortemente impegnati nei percorsi di educazione alla Shoah per consentire agli studenti di raccogliere il testimone della memoria. E' un nostro dovere nei confronti del passato e un diritto nei confronti del futuro".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata