Milano, Salvini: Nuove moschee? Giunta Pisapia pericolosa

Milano, 10 gen. (LaPresse) - Il segretario della Lega Nord Matteo Salvini si opporrà anche con un referendum alla costruzione di moschee a Milano, per le quali la giunta Pisapia ha già individuato tre possibili spazi: a Lampugnano, nella aree dell'ex Palasharp, nella zona di via Padova o a Rogoredo. Per Salvini la giunta Pisapia è "pericolosa" per la maniera in cui gestisce l'immigrazione, specialmente di cittadini di religione islamica, e l'integrazione. "Sono preoccupato sia per il governo di Roma che per la giunta di Milano perché non hanno capito cosa stanno facendo", ha concluso il leader del Carroccio che questa mattina ha preso parte ad un volantinaggio a Lampugnano.

Ai passanti sono stati distribuiti fogli in cui sono raffigurate le vignette più caustiche contro l'integralismo islamico pubblicate dal settimanale francese Charlie Hebdo, la cui redazione è stata decimata dai terroristi, accompagnate dalle scritte "Strage di Parigi, l'Islam uccide al libertà" e "Milano resiste! No alla moschea". Alcuni volantini sono anche stati lasciati all'ingresso dell'ex Palasharp, attualmente utilizzato dalla comunità mussulmana di Milano che utilizza un tendone innalzato nel cortile per la preghiera del venerdì. All'iniziativa hanno preso parte anche l'europarlamentare Mario Borghezio e i consiglieri comunali Igor Iezzi, Massimiliano Bastoni e Alessandro Morelli e una ventina di militanti del Carroccio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata