Milano, le interviste ai 4 candidati alle primarie del centrosinistra
L'identikit dei quattro sfidanti che vogliono diventare sindaco del capoluogo lombardo

 Sono quattro e hanno posizioni diverse praticamente su tutto. Ecco un ritratto dei candidati alle primarie del 6 e del 7 febbraio, grazie alle quali i milanesi sceglieranno il candidato sindaco di centrosinistra. E la sfida si preannuncia combattuta fino all'ultimo voto.

Giuseppe Sala, forte della notorietà ottenuta grazie al successo di Expo, è dato favorito. Per lui si sono spesi i ministri Maurizio Martina, Maria Elena Boschi, Dario Franceschini e Graziano Delrio. E nonostante Palazzo Chigi non abbia preso posizione ufficialmente, Renzi lo scorso dicembre, presentando i candidati alle primarie milanesi, ha detto che l'ex commissario Expo è il candidato che gli è più vicino. Le primarie, però, restano un difficile scoglio da superare anche per lui. Secondo i sondaggi, infatti, a separarlo dalla sfidante Francesca Balzani ci sarebbero solo 5 punti di vantaggio. Il vicesindaco e assessore al Bilancio della giunta Pisapia, in appena due anni ha sistemato i conti di Palazzo Marino. E adesso, dopo aver incassato l'endorsement del sindaco arancione, è pronta ad affrontare la contesa elettorale. Più indietro restano l'assessore al Welfare Pierfrancesco Majorino - che con la Balzani si contende i voti degli elettori più a sinistra -  e il presidente della Uisp Antonio Iannetta.


Ecco i profili dei candidati:

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata