Milano-Cortina, Giorgetti: Abbiamo già in mente un top manager

Losanna (Svizzera), 24 giu. (LaPresse) - "Questa squadra va mantenuta. Abbiamo già in mente anche magari un top manager da chiamare a darci una mano, perché è una macchina complessa. Ciascuno di noi ha anche altre attività e, quindi, lo spirito è quello e ci doteremo di tutti i mezzi umani necessari". Così il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, a margine della cerimonia di assegnazione a Losanna delle Olimpiadi 2026 a Milano-Cortina. "La legge olimpica - ha sottolineato - è prevista dai protocolli faremo un decreto legge che sarà convertito sicuramente prima della fine dell'anno, tranquilli". "La legge - ha aggiunto - non necessariamente comprende la governance. Ci sono delle prescrizioni richieste dal Cio. Potrebbe anche essere l'occasione per metterci anche la governance". A chi gli chiedeva che governance ha in mente, Giorgetti ha risposto: "Ci abbiamo pensato. Ma, siccome 'Working togheter' è la parola chiave, devo condividere con gli altri. Sognare si fa in fretta, poi lavorare è un po' più complicato. Siamo nel 2019. Ci sono 7 anni per fare le cose fatte bene, in modo trasparente. È una candidatura sobria che nasce con questi presupposti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata