Migranti, scintille tra Trenta e Salvini
Tensione nel governo tra il ministro della Difesa. Elisabetta Trenta, e quello dell’Interno Matteo Salvini sulla chiusura dei porti italiani alle navi che trasportano migranti. “La strada è regolamentare, non chiudere. La parola accoglienza è bella, la parola respingimenti è brutta”, ha dichiarato Trenta in un'intervista a un quotidiano. Poi l'avvertimento a Salvini: “C'è il diritto di assicurare un asilo a chi fugge dalla guerra. E il diritto di arrivare e trovare un lavoro”. In mattinata il ministro della Difesa ha voluto però sgombrare il campo dalle polemiche. "All’interno di questo governo, come è naturale che sia, possono esserci sensibilità diverse, ma remiamo tutti nella stessa direzione", ha scritto Trenta su Facebook.