Migranti, Salvini: Sea Watch al di fuori legge, favorisce scafisti

Milano, 14 giu. (LaPresse) - "La Sea Watch sta andando avanti indietro dimostrando ancora una volta di operare al di fuori della legge. Mi domando come mai la procura non abbia confermato il sequestro, perché mi sembra che non rispettino la legge e nei fatti favoriscano i trafficanti di esseri umani". Lo dice il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, all'Università Cattolica, a margine di un'iniziativa in occasione della Giornata mondiale del donatore di sangue. A chi gli chiede un commento sul fatto che l'Onu non consideri la Libia un porto sicuro, replica: "Sì, ma è della stessa ong che ha chiesto alla Libia un porto, confidando che da Tripoli non avrebbe risposto nessuno, invece lo hanno fatto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata