Migranti, Salvini: Ricatto tedesco, non accettiamo ordini e invasioni

Milano, 1 ago. (LaPresse) - Il governo tedesco ha confermato la disponibilità ad accogliere alcuni dei migranti sbarcati dalla Gregoretti, a patto che l'Italia faccia subito scendere le 40 persone a bordo della Alan Kurdi. E' quanto Berlino ha comunicato alla commissione europea, che ha informato Roma. Lo si apprende da fonti del Viminale. Secondo il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, "si tratta di un vero e proprio ricatto" e conferma che per altri Paesi europei considerino l'Italia il loro campo profughi. "Non è più così, non accettiamo ordini e invasioni", ribadisce il titolare del Viminale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata