Migranti, Salvini: Porti chiusi, 'preziose risorse' non le vogliamo

Milano, 21 mag. (LaPresse) - "I porti con me sono e rimangono chiusi. Noi di certa gente non abbiamo bisogno. Di 'preziose risorse' che danno fuoco ai palazzi e staccano le dita dei poliziotti a morsi non ne vogliamo. Se li volete, prendeteli in casa vostra e pagateli voi". Lo dice il vicepremier e segretario della Lega, Matteo Salvini, in un comizio a Gioia del Colle.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata