Migranti, Salvini: "Ong complici del traffico di esseri umani"
Prima visita all'estero per il Ministro dell’Interno Salvini che ieri mattina si era recato in Libia per incontrare le autorità locali e discutere del tema migranti. “A Bruxelles sosterremo la nostra posizione e quella di Tripoli: i centri di accoglienza e identificazione vanno costruiti a sud della Libia per aiutare a bloccare l'immigrazione che stiamo subendo entrambi”, ha annunciato il vicepremier durante la conferenza stampa congiunta con l'omologo Ahmed Maitig. “Rifiutiamo categoricamente la presenza di qualsiasi campo per i migranti in Libia”, aveva precisato il vice primo ministro libico. In serata, il numero uno del Viminale in conferenza stampa aveva precisato: Gli hotspot sorgeranno in Niger, Ciad, Sudan". Poi di nuovo all'attacco delle ong, definite "complici dei traffici di esseri umani" e del ministro francese, bollato come "ignorante perché ignora che la nave Lifeline è fuorilegge"