Migranti, Renzi: 'Aiutarli a casa loro' è buonsenso, non siamo Lega
E sulle alleanze: "I dibattiti annoiano non solo gli addetti ai lavori ma anche gli iscritti"

"'Aiutiamoli a casa loro' è un principio sacrosanto e di buon senso e non è né di destra né di sinistra. C'è un abisso tra noi e la Lega su questa posizione e su altre. Per noi è fondamentale investire in cooperazione e lo abbiamo fatto, in Africa la Lega Nord ci ha portato solo i diamanti". Il segretario del Pd Matteo Renzi torna, in un'intervista al Tg2, sulle polemiche dopo le sue posizioni sulla questione migranti e sullo Ius soli rivendica: "Non dobbiamo averne paura, è un principio di civiltà". L'ex premier rimarca anche che "i dibattiti" su alleanze e le coalizioni "annoiano non solo gli addetti ai lavori ma anche gli iscritti. Basta. Vogliamo ragionare di tasse, cultura, lavoro per i giovani? Noi ci siamo. Se qualcuno vuol discutere tutti i giorni di alleanze, coalizioni, di poltrone, lo faccia da solo, noi pensiamo agli italiani".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata