Migranti, M5S: No a regolarizzazione indiscriminata e sanatoria reati

Roma, 11 mag. (LaPresse) - "Sul tema dei lavoratori stagionali, rimaniamo fortemente contrari rispetto a qualunque intrevento che si configuri come una regolarizzazione indiscriminata. Non riteniamo questa una soluzione che possa rispondere alle reali esigenze nostre aziende del settore agroalimentare. Confermiamo il nostro principio di partenza: il permesso di soggiorno deve essere legato ad un contratto di lavoro, non viceversa". Lo scrive in una nota il Movimento 5 Stelle.

"Resta poi confermato il nostro fermo 'no' rispetto a qualunque ipotesi di sanatoria sui reati commessi. Non possiamo immaginare che possa farla franca chi si è macchiato di caporalato, di sfruttamento delle persone. Questo significherebbe, tra l'altro, anche prendersi gioco di tutte quelle aziende oneste che invece hanno sempre rispettato le leggi e rispettato i diritti dei lavoratori. Se vogliamo dare un segnale frte e chiaro, dovremmo inasprire le pene e aumentare i controlli”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata