Migranti, la polizia sequestra la nave Juventa a Lampedusa. "Indagini su fatti del 2016"
Appartiene alla Ong Jugend Rattet che non ha firmato l'accordo. Ma la questione è relativa al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

L'imbarcazione Iuventa della ong tedesca Jugend Rettet è stata sequestrata su disposizione dell'autorità giudiziaria al porto di Lampedusa (Ag). Questa mattina, presso il porto dell'isola siciliana, investigatori del Servizio Centrale Operativo, della Squadra Mobile di Trapani e del Nucleo Speciale d'Intervento - Sezione Operazioni della Guardia Costiera hanno eseguito il sequestro preventivo della motonave 'Iuventa', battente bandiera olandese ed operante per conto dell'organizzazione non governativa tedesca "Jugend rettet", disposto dal GIP del Tribunale di Trapani, Emanuele Cersosimo, su richiesta di Andrea Tarondo, Sostituto Procuratore della Repubblica di Trapani.

Le indagini, avviate nell'ottobre del 2016, hanno consentito di raccogliere elementi indiziari in ordine all'utilizzo della motonave della ong tedesca per condotte di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Una conferenza stampa sull'operazione si terrà alle 17,30 alla questura di Trapani alla presenza del procuratore aggiunto Ambrogio Cartosio, del questore Maurizio Agricola, del vicedirettore dello Sco della polizia Vincenzo Nicoli e del capitano di Fregata della Capitaneria di Porto Maurizio Ricevuto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata