Migranti, Di Maio: "L'Ue tenga fede agli accordi presi"
"Deve essere chiara una cosa: noi diamo 20 miliardi di euro all'anno all'Unione europea; se questi signori dopo aver firmato un documento, dopo qualche ora lo smentiscono, vuol dire che forse dobbiamo rivedere quei 20 miliardi, visto e considerato che non appena si ottiene un mezzo risultato questi atti Paesi subito fanno un passo indietro". Così il ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, intervenendo al Festival del Lavoro a Milano e commentando l'esito del vertice Ue sui migranti a Bruxelles.