Migranti, Anm: Toghe agiscono in nome popolo, non per investitura elettorale

Roma, 20 mag. (LaPresse) - I magistrati "nel sistema costituzionale disegnato all'indomani del disastro morale e civile della seconda guerra mondiale, agiscono in nome del popolo italiano non secondo investitura elettorale, ma in forza di una legittimazione tecnica, fortemente voluta e perseguita dai costituenti".Lo dice il presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati Pasquale Grasso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata