Michael Bublé: Mio figlio fa progressi nella lotta contro il cancro
In un comunicato diffuso sui social network ha ringraziato "Dio" per la "forza" che ha dato alla famiglia

 Il cantante canadese Michael Bublé e la moglie, l'attrice e modella argentina Luisana Lopilato, hanno annunciato oggi che il loro figlio più grande, Noah, che ha tre anni, ha avuto una evoluzione "favorevole" durante il trattamento per il cancro di cui soffre e i medici "sono molto ottimisti" per il suo futuro. In un comunicato diffuso sui social network la coppia, che a novembre scorso aveva annunciato la sospensione temporanea dell'attività professionale per dedicarsi alla salute del piccolo, ha ringraziato "Dio" per la "forza" che ha dato alla famiglia e ha fatto sapere che non ha parole "per esprimere" la sua gratitudine "ai medici e agli operatori sanitari". "Siamo molto grati nell'annunciare che nostro figlio Noah ha avuto un'evoluzione favorevole durante le cure e i medici sono molto ottimisti sul futuro del nostro piccolo bambino", si legge nella dichiarazione.

"Lui è stato coraggioso in ogni momento e continuiamo a essere ispirati dal suo coraggio", scrivono Michael Bublé e la moglie, che hanno rispettivamente 41 e 29 anni. I due hanno poi ringraziato "le migliaia di persone" che hanno inviato "preghiere e auguri" in questi mesi. "Mentre proseguiamo questo cammino, siamo piacevolmente confortati dal loro appoggio e amore", hanno scritto ancora. Noah, che ha cominciato le cure negli Stati Uniti alla fine del 2016, è nato ad agosto del 2013 ed è il figlio più grande della coppia; i due hanno anche un altro figlio, Elias, che è nato il 22 febbraio del 2016. Michael Bublé e la moglie si sono sposati ad aprile del 2011 e allora fecero una enorme festa in una sontuosa residenza alle porte di Buenos Aires.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata