Mes, Crimi: Non conviene, perché Trattati restano immutati

Roma, 8 lug. (LaPresse) - "Ancora nessuno ci ha dimostrato che sono cambiati i trattati che consentono al Mes di poter decidere le condizioni di rientro dal debito. In merito alla presunta convenienza dei prestiti Mes, faccio presente che oggi la Bce, con la sua potenza di fuoco nell'acquisto di titoli di Stato, attraverso la Banca d'Italia fa ritornare al Tesoro sotto forma di dividendi parte degli interessi pagati dall'Italia. La convenienza quindi non c'è. E noi non ne facciamo una questione ideologica, ma pratica". Lo ha detto il capo politico del Movimento 5 Stelle Vito Crimi, che oggi è intervenuto a #ilcafFLEdelmercoledì, appuntamento settimanale della Fondazione Luigi Einaudi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata