Mes, Calenda: "Indegno lo scaricabarile tra Di Maio e Salvini"

L'ex ministro dello Sviluppo a margine di un evento a Roma

"Ma Di Maio dov’era? Quando il Mes è stato negoziato Di Maio era al governo, era il vice presidente del Consiglio. Questo è un modo indegno di fare politica, indegno di un grande paese. Si sollevano dubbi nel momento in cui si negozia, stando in Europa", così l’ex ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda a margine di un evento a Roma. "Questo scaricabarile tra Di Maio e Salvini dimostra che non possiamo dire agli italiani che la loro scelta è tra Salvini e Di Maio. È indegno che dobbiamo metterci a scegliere tra questi due, dove erano quando si è fatto il negoziato?", ha aggiunto Calenda.