Mef, rottamazione cartelle per favorire migliore riscossione futura
Presentate le linee generali degli interventi che determineranno la correzione del disavanzo strutturale dello 0,2%

Il  ministro Padoan, nel descrivere al gruppo Pd alla Camera le linee generali degli interventi che determineranno la correzione del disavanzo strutturale dello 0,2%, ha citato anche misure sulla rottamazione della cartelle. Questa affermazione deve essere intesa nel senso che la rottamazione in corso favorirà una migliore riscossione in futuro e in maniera permanente, in quanto consentirà di smaltire una parte significativa dello stock di cartelle esattoriali che oggi rallenta il lavoro. Di conseguenza l'attività dell'agente della riscossione diventerà più efficiente. Non sono previste nuove disposizioni sulla rottamazione. E' quanto precisano fonti Mef.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata